Guide Storiche
Contatti
PRO LOCO
MELEGNANO
Piazza Vittoria, 10
c/o Castello Mediceo
20077 Melegnano (Mi)
info@prolocomelegnano.it
Tesseramento
Cerca
Area Riservata
Newsletter
Sendit Wordpress newsletter

Perdonato 2012-DON ANTONIO MAZZI

IL PERDONATO 2012

Usiamo spesso il termine “Uomo con la U maiuscola” per definire una persona importante che ha fatto cose importanti. Nel nostro caso e per sottolineare la notevole rilevanza del personaggio, dovremmo scrivere UOMO con tutte le lettere maiuscole e senza timore di smentita.
Veronese, classe 1929, dopo il diploma di liceo classico conseguito nel 1950 al Seminario Vescovile di Verona, nel 1955 a Ferrara si laurea in teologia e filosofia.
Un anno dopo e nella medesima città, il 26 marzo prende gli ordini nei Poveri Servi della Divina Provvidenza. Nei primi anni ’60 frequenta, a Milano e Roma, corsi di specializzazione di psicologia e psicopedagogia, per poi trasferirsi a Bologna dove studia psicoanalisi delle istituzioni presso la facoltà di pedagogia speciale. A partire dal 1970 continua i suoi studi negli Stati Uniti, in Germania, in Olanda, in Francia e in Svizzera, compiendo stages presso centri di riabilitazione per tossicodipendenti. Nel 1980 fonda la Comunità Exodus per il recupero di ragazzi colpiti da tossicodipendenza.
Come scrittore ha al suo attivo molte pubblicazioni: “Le beatitudini del marciapiede, Come salvare un figlio … dopo averlo rovinato, Signore da che parte stai e Caro Dio, facciamo i conti… “. Sono solo alcuni dei titoli dei suoi libri, scritti per condividere e far conoscere la propria esperienza, vissuta a stretto contatto con il disagio giovanile. Di lui si è scritto e parlato molto, è sicuramente un uomo che non le manda a dire e questo, a volte, lo rende scomodo a chi, invece, lo vorrebbe dentro schemi preconfezionati. Entra spesso nelle nostre case attraverso il piccolo schermo e le sue parole, chiare, dirette e senza inutili fronzoli, lo portano a farsi capire dalla grande platea televisiva. Ci piace immaginare che se ogni ragazzo da lui recuperato alla vita gli donasse, per riconoscenza, un solo minuto della propria vita, il calcolo matematico lo porterebbe dritto all’immortalità.
Ultimamente il suo grande cuore gli ha consigliato di premere sul pedale del freno, ma temiamo che il contenuto della discussione, tra lui e il proprio muscolo cardiaco, sia di quelli irripetibili.
Anche noi nel nostro piccolo ci associamo alle ragioni del suo cuore nel suggerirgli cautela e qualche ora di riposo in più.
Siamo onoratissimi di poter annoverare il suo nome nel lungo elenco dei nostri “Perdonati”, un onore che ci rende orgogliosi di appartenere allo stesso genere umano nel quale lui occupa un posto in uno dei gradini più alti.
La Pro Loco Melegnano, assegna il “Perdonato 2012” al fondatore della “Comunità Exdodus”
Don Antonio Mazzi

Melegnano, 5 aprile 2012
449^ Festa e Fiera del Perdono
Nuove Sale Polifunzionali
Piazzale delle Associazioni